Uncategorized

Priorità

Care le mie Spinacine croccanti,

il riferimento al famoso petto di pollo Aia non è casuale, primo perchè me lo sono pappato a pranzo , e secondo perchè, come molti di voi sapranno bene, sono tornata a vivere in Italia esattamente una settimana fa.

No, è vero. Questa sono io mentre saluto Londra.

Leaving party pepys (2)
Il mio silenzio stampa nelle ultime settimane è dovuto a lagne varie delle quali non vi narrerò trame e sviluppi. Facciamo che se mai doveste trovarvi nella situazione di dover traslocare da un paese all’altro e decidere di portarvi dietro mezza casa, sarò ben lieta di sedermi con voi a sciorinare tutti i dettagli, consigli e frustrazioni di questa IMMENSA ROTTURA DI PALLE.

Vi scrivo dalla mia cameretta. Credo che l’ultima volta che ho aggiornato un blog da questa postazione era quello di Messenger, questa cosa mi disturba e mi emoziona allo stesso tempo.
La permanenza a casa dei miei dipenderà ovviamente dalla velocità in cui troverò una casa decente per me e Fra, e spero davvero ASAP.
Per quanto sia piacevole e surreale tornare a casa e avere i vestiti lavati, il letto rifatto, la cena pronta e la frutta sbucciata, non puoi tornare a vivere con i tuoi dopo cinque bellissimi e indipendenti anni fuori. NO.
Le mie abitudini alimentari sono cambiate, il mio letto si è ristretto e apparentemente i vestiti disseminati in giro per casa sono un problema grave.

Al momento lavoro part-time in un asilo bilingue della mia città (Evidentemente a quelli dell’Expo fottesega se parli inglese praticamente come una madrelingua e hai esperienza nel settore turistico e manageriale), e svolgo un lavoro più o meno uguale a quello di prima, con la differenza che ho, come sottofondo, il pianto o le risa dei bambini, un Mac e una policy di dress code che apprezzo moltissimo (leggi, vestiti come cacchio vuoi).
Sto bene.
A parte che ho giocato a pallavolo mercoledì e ho un collage di ecchimosi estese lungo le braccia, che uno dice, va beh, non gioco da tanto, ma addirittura i lividi? Che diavolo di pelle mollacciosa e bianchina mi ha fatto venire Londra?

Sto bene.
A parte che ogni volta che accendo la tv vorrei vomitare a spruzzo, e sono consapevole che se vado avanti a divorarmi 18 telefilm al giorno, non mi perderò chissà quale rivoluzione culturale in atto.

Sto bene.
A parte che non mi sono ancora fermata a pensare a quello che ho lasciato, perchè in effetti sto recuperando quello che ho sempre avuto qui.

Mi riferisco anche al video qui sotto.

Anyway, il mio carico è ancora in viaggio e sto campando con i quattro stracci che ho portato via con la valigia. Mi sentirò completa quando avrò di nuovo tra le mie braccia il mio peluche.
Non si cresce mai per certe cose.

Annunci

6 thoughts on “Priorità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...