Ciarlando... · Esperienze di vita · Lightbulb moments · Traumi da grandi

Adulting sucks

Il titolo spavaldo e anti-progressista, da canzone pop-punk anni ’90, è un riassunto del post seguente (da prendere sottogamba, miraccomando, dal momento che sta ratatouille di ormoni mi fa cambiare la visione del mio futuro ogni volta che squilla il telefono).
Ormai ho raggiunto quella fascia d’età, quella dei 25-30 anni, in cui in pratica scendi dal pony e provi a salire su questo cavallo, che ti è stato appioppato dal mastro-stalliere contro la tua volontà e non sai bene come maneggiare le redini. Ed incespichi nelle staffe, ti sbilanci, cadi sull’altro fianco, ti procuri un livido enorme in fronte e provi a ragionare con lui prendendolo per quelle enormi narici e dicendogli “da qui non si torna più indietro! Dobbiamo andare d’accordo!”.

Esiste la possibilità che questa fase della vita sia farcita di squilibri emotivi che manco a 15 anni?

Mi spiego: oggi metà dei miei amici sono sposati, e l’altra metà convive ancora con i genitori. Una metà posta foto di figli su Facebook e l’altra metà scrive #escile sotto le foto della Ratajkowski.

Ed io? Io sono un casino.

Desidero sposarmi, poi guardo il mio conto in banca e rido tre ore. Mi faccio decine di selfie con i bambini all’asilo, li vorrei adottare tutti, ma continuo a guardare telefilm e giocare a SongPop come se potesse diventare un lavoro retribuito. Non ho più voglia di fare shopping se non per necessità, però compro Little Big Planet 3 sul Play Station Store ed il venerdì sera è tutto un “Esco? MEH. BOH. FORSE. C’è il vino in casa? SI? Ok, siamoappostocosì.”. E poi se esco mi devo coprire. Cazzo che freddo altrimenti. E non riesco più a bere cocktails, quelle robe dolci colorate, che schifo. Vado al solito bar e non trovo più la solita gente, ma gente più giovane (che a mio parere potrebbero essere tutti dodicenni). E se per disgrazia torno a casa alle 5 sbronza,  posso marcire sul divano per 72 ore e prendermi due giorni di ferie per recuperare.

feels feelings emotions feel better

Ma soprattutto, ho scoperto di essere diventata ipersensibile. E non so perchè.

Quel tipo di empatia travolgente che mi fa piangere anche se guardo le pubblicità della Telethon.
Che mi impedisce di aprire i video su Facebook che dicono “Questo video ti farà commuovere tantisssssshhhhimoooo!!!!111!!!” perchè SO che sarà così.
Che mi spinge ad ascoltare Ezio Bosso su spotify che dopo Sanremo mi ha fatto pensare che devo smetterla di lamentarmi.
Che mi fa classificare i film non in base alle stelline o ai pomodori, ma con la gocciolina d’acqua (1 gocciolina – commovente se proprio mi ci impegno, 5 goccioline – caricatemi il conto Kleenex con Direct Debit per favore)
Che non importa se ho già visto questo film/questa puntata, perchè so che al minuto tot succederà questa cosa e so che piangerò come se fosse la prima volta che l’ho vista.

sad crying feels feelings the help

Son seria. Cioè, ovvio che ci scherzo su, sennò ciaoproprio.
Prima mi commuovevo solo con qualche canzone.
Ora anche le pubblicità di Banderas mi scatenano compassione.

Fatemi capire se è una cosa normale. Fatemi capire in che fase siete voi. Se l’adultaggine vi sta facendo diventare più menefreghisti, più egoisti, più sensibili… se la memoria inizia a far cilecca o se non digerite in maniera corretta (anche se potrei fare un post a parte su quante cose abbia dovuto smettere di mangiare proprio per l’adultaggine coatta).
Fosse ancora attivo, scriverei a “Cioè”.

Tanto 30 is the new 15.

Annunci

13 thoughts on “Adulting sucks

  1. Proprio qualche settimana fa patlavo con un’amica di quando,intorno ai 24\25anni,andavo a ballare e nel tragitto tra auto e locale,anche in pieno inverno,avevo il vestitino e al massimo un coprispalle. Se lo facessi oggi probabilmente dovrebbero ricoverarmi il giorno dopo . E poi ho i tempi di ripresa rallentati: Se a 22anni si usciva a ballare o a bere e tornavo anche alle 4,il gg dopo,di mal di testa nemmeno l’ombra..oggi dopo 2birre medie ho un hangover pazzesco che manco avessi 70anni!!
    Mamma mia..quanta vecchiezza!!

    Liked by 1 persona

    1. Esatto!! Noi andavamo in una discoteca nella quale dentro si raggiungevano tranquillamente i 35 gradi, per poi uscire a prendere aria a gennaio, in canottiera, sudate, con 10 gradi (vere e proprie sessioni di saune finlandesi!!!!). Grazie per la tua ammissione di colpa! 🙂

      Liked by 1 persona

  2. Piangere, piangere e ancora piangere. Mi commuovo a cazzo, continuamente e per qualunque cosa. Raggiungo picchi di lacrime con Gogglebox, una sera c’era la storia di un signore che aveva un cane lo portava dal veterinario e gli dicevano che stava per morire. Una fontana. Io che ho una paura blu dei cani e che mai ne ho voluto uno. Da adolescente mi commuovere di rado, probabilmente stiamo essudando le lacrime che abbiamo conservato per tutti questi anni.

    Liked by 1 persona

  3. Anch’io sono diventata ipersensibile…mi commuovo per qualsiasi cosa! A volte basta vedere un video su Youtube con qualche tenero cagnolino o cose di questo genere…meno male che io ero quella che non si commuoveva neppure davanti a “million dollar baby”. Qualcosa è cambiato..

    Liked by 1 persona

  4. 33 anni, ogni tanto PENSO ad atti di buon cuore e mi viene il magone. Mia madre mi vorrebbe restituire le prese per il culo che io facevo a lei quando ero adolescente e piangeva per qualsiasi film, ma lei è adulta e non infierisce.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...